Ho visto un re

Questo post è dedicato a coloro che continuano indefessamente a credere al mantra della crescita economica come unica soluzione per i nostri mali.

La BBC ha recentemente mandato in onda un programma TV dal titolo “Can the World Get Richer Forever?”, nel quale la suddetta domanda veniva posta ad una serie di personalità con competenze diverse, fra cui il fisico americano Tom Murphy. Quello che segue è la sintesi della sua risposta, fornita dallo stesso Murphy all’intervistatore e pubblicata sul suo blog Do the Math.

D.: Può il mondo continuare ad arricchirsi?

R.: Dovrebbe vergognarsi anche solo a domandarlo. Naturalmente no. Con gli attuali livelli di popolazione, stiamo esercitando una pressione senza precedenti su delle risorse finite. L’umanità sta realizzando un esperimento non autorizzato su larga scala su un pianeta di 4,5 miliardi di anni. Il fatto di non aver ancora toccato con mano i limiti dopo una manciata di generazioni di crescita esorbitante non deve essere interpretato come un’evidenza delle nostre prospettive a lungo raggio. Oggi viviamo come dei re, ciascuno con l’equivalente di circa 100 schiavi al suo servizio (il metabolismo umano consuma 100 watt, ma gli americani vivono con 10.000 watt di corrente continua). La nostra ricchezza dipende in gran parte dalla disponibilità di un surplus di energia, che sino ad oggi è stata garantita dall’abbondanza di combustibili fossili, destinati ad esaurirsi. Ma anche con l’energia solare, non potremo continuare a registrare il 3% di crescita annua per altre centinaia di anni! I limiti globali imposti dalla fisica – termodinamica, ritorno energetico sull’energia investita, terre coltivabili finite, penuria di acqua, risorse ittiche limitate, cambiamenti climatici, ecc. – stanno tutti a ricordarci che alla natura non interessano i nostri sogni. L’altra considerazione da fare è che anche contenendo la crescita fisica a causa della finitezza delle risorse, non possiamo aspettarci di continuare ad arricchirci indefinitamente. L’arricchimento dovrebbe infatti assumere la forma di scambi immateriali di servizi in grado di generare valore aggiunto, ma per sostenere la crescita queste attività dovrebbero col tempo dominare completamente l’economia, rendendo pertanto le risorse finite essenziali alla vita di fatto gratuite. E ditemi come ciò può avere senso…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...